Scegli di alloggiare a Padova in una delle
accoglienti e confortevoli residenze Irpea

News


06/08/2019

Quattro residenze per “fare casa”. Fondazione Irpea per studenti, lavoratori, turisti, malati e familiari

Appartamenti e alloggi della Fondazione Irpea offrono a studenti, lavoratori, turisti, malati e familiari di trascorrere periodi anche prolungati in ambienti belli e umanamente accoglienti. Gli spazi sono pensati per coniugare privacy e voglia di socialità.

Chi cerca un alloggio a Padova per periodi di studio o lavoro o una soluzione per gestire permanenze prolungate in città, può trovare una risposta accessibile e confortevole nei servizi di ospitalità di Fondazione Irpea. «Gestiamo quattro residenze per lavoratori precari e stagionali, studenti, turisti, degenti dell’ospedale e loro parenti – spiega il presidente di Irpea Armando Gennaro – Qui cerchiamo di ricreare un clima familiare, trasmettendo ai nostri ospiti la sensazione di essere a casa. Valorizziamo il concetto di accoglienza, offrendo non solo servizi di alta qualità gestiti in modo professionale, ma soprattutto spazi pensati ad hoc per soddisfare le esigenze di ogni ospite, dalle zone dedicate allo studio e al relax, alle aree comuni per favorire la socializzazione».

Casa Pietro Lombardo e Miglioranza si trova in un edificio di pregio artistico del Quattrocento con chiostro e giardino, alle porte del centro storico di Padova, e offre 36 posti letto sia per studenti che lavoratori in stanze singole, doppie e triple. Casa Vinicio Dalla Vecchia è, invece, una struttura di 25 posti letto in via Beato Pellegrino, pensata per lavoratori e lavoratrici che, senza avere rilevanti disponibilità economiche, devono soggiornare a Padova per periodi medio-lunghi e che cercano privacy e tranquillità, ma anche spazi di socializzazione in una struttura residenziale confortevole e ricca di servizi. Ad esempio, c’è la possibilità di scegliere tra l’utilizzo della cucina comune o di usufruire della ristorazione di Casa Lombardo per la colazione e la cena.

Casa Vanzo è una residenza completamente ristrutturata a pochi passi da Prato della Valle, in zona Città Giardino, destinata in particolare a studentesse e lavoratrici. I 45 posti letto complessivi sono divisi in una serie di servizi residenziali che uniscono praticità e attenzione al design con soluzioni personalizzate in base alle diverse esigenze: la struttura è organizzata in cinque nuclei con cucina comune particolarmente apprezzati. «È un ambiente stimolante ed educativo – spiegano le suore di Casa Vanzo – che permette alle studentesse fuori sede più giovani un confronto anche con persone più grandi, che hanno maggior consapevolezza della vita universitaria. Questo favorisce la crescita a livello umano e rende il percorso più leggero grazie al supporto e all’amicizia di tutte le collegiali. La nostra sfida è proprio questa: creare “casa” rendendo le ore e i giorni meno indifferenti e anonimi».

Infine, Casa Santa Caterina, situata nel cuore del centro storico in via Cesare Battisti, vicinissima al polo ospedaliero, ospita principalmente i parenti dei degenti dell’ospedale e i degenti stessi in stanze singole o multiple fino a cinque posti e in minialloggi (monolocali con angolo cottura). La struttura è dotata di due cucine comuni, refettorio, lavanderia, giardino e un piccolo parcheggio interno.

Le quattro residenze Irpea offrono 150 posti letto con soluzioni diversificate e servizi accessori come sala tv e relax, cucine comuni e refettorio, dispensa e lavanderia, giardino e, in alcuni casi, parcheggio interno. L’ufficio ospitalità è a disposizione per far visitare le case Lombardo e Vinicio Dalla Vecchia allo 049-8727221 (lunedì-venerdì, ore 8.30-13).
Per informazioni e prenotazioni a casa Vanzo è possibile contattare suor Brunetta allo 049-8802012, per casa Santa Caterina si può chiamare lo 049-8758395. Web: residenzeirpea.it 

«Ho scelto il collegio perché desidero vivere la vita universitaria in modo diverso e fare esperienze che rendano migliori gli anni di studio che mi stanno preparando alla vita professionale. Negli anni dell’Università si ha la possibilità di allontanarsi dall’ambiente "conosciuto". La vita del collegio, un luogo dove scambiare idee, crescere come persone ha un grande valore». 

«Ero alla ricerca di un alloggio temporaneo a Padova che potesse diventare punto di riferimento quotidiano per la mia permanenza. Da qui l’incontro, prima telefonico poi di persona, con la gentilissima referente del servizio che mi ha accompagnata in visita a Casa Vinicio Dalla Vecchia. Qui ci sono numerosi spazi per la condivisione della vita giornaliera come la sala comune con cucina o la sala studio, la dispensa e la lavanderia. La mia camera, essenziale nell’arredo, ma calda e confortevole, affacciava sull’armonioso cortile interno. Per i due mesi del mio soggiorno ho usufruito della mezza pensione, apprezzando l’attenzione nello stilare un piano alimentare adeguato alle mie allergie alimentari. In questo clima mi è stato facile fare conoscenza e amicizia con gli altri ospiti». (Aaike Aarts, paese?)

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)

© 2016 Fondazione Irpea - tutti i diritti riservati
|
irpea@irpea.it
|
mappa del sito
credits
|
privacy policy

Quattro residenze per “fare casa”. Fondazione Irpea per studenti, lavoratori, turisti, malati e familiari

Appartamenti e alloggi della Fondazione Irpea offrono a studenti, lavoratori, turisti, malati e familiari di trascorrere periodi anche prolungati in ambienti belli e umanamente accoglienti. Gli spazi sono pensati per coniugare privacy e voglia di socialità.

Chi cerca un alloggio a Padova per periodi di studio o lavoro o una soluzione per gestire permanenze prolungate in città, può trovare una risposta accessibile e confortevole nei servizi di ospitalità di Fondazione Irpea. «Gestiamo quattro residenze per lavoratori precari e stagionali, studenti, turisti, degenti dell’ospedale e loro parenti – spiega il presidente di Irpea Armando Gennaro – Qui cerchiamo di ricreare un clima familiare, trasmettendo ai nostri ospiti la sensazione di essere a casa. Valorizziamo il concetto di accoglienza, offrendo non solo servizi di alta qualità gestiti in modo professionale, ma soprattutto spazi pensati ad hoc per soddisfare le esigenze di ogni ospite, dalle zone dedicate allo studio e al relax, alle aree comuni per favorire la socializzazione».

Casa Pietro Lombardo e Miglioranza si trova in un edificio di pregio artistico del Quattrocento con chiostro e giardino, alle porte del centro storico di Padova, e offre 36 posti letto sia per studenti che lavoratori in stanze singole, doppie e triple. Casa Vinicio Dalla Vecchia è, invece, una struttura di 25 posti letto in via Beato Pellegrino, pensata per lavoratori e lavoratrici che, senza avere rilevanti disponibilità economiche, devono soggiornare a Padova per periodi medio-lunghi e che cercano privacy e tranquillità, ma anche spazi di socializzazione in una struttura residenziale confortevole e ricca di servizi. Ad esempio, c’è la possibilità di scegliere tra l’utilizzo della cucina comune o di usufruire della ristorazione di Casa Lombardo per la colazione e la cena.

Casa Vanzo è una residenza completamente ristrutturata a pochi passi da Prato della Valle, in zona Città Giardino, destinata in particolare a studentesse e lavoratrici. I 45 posti letto complessivi sono divisi in una serie di servizi residenziali che uniscono praticità e attenzione al design con soluzioni personalizzate in base alle diverse esigenze: la struttura è organizzata in cinque nuclei con cucina comune particolarmente apprezzati. «È un ambiente stimolante ed educativo – spiegano le suore di Casa Vanzo – che permette alle studentesse fuori sede più giovani un confronto anche con persone più grandi, che hanno maggior consapevolezza della vita universitaria. Questo favorisce la crescita a livello umano e rende il percorso più leggero grazie al supporto e all’amicizia di tutte le collegiali. La nostra sfida è proprio questa: creare “casa” rendendo le ore e i giorni meno indifferenti e anonimi».

Infine, Casa Santa Caterina, situata nel cuore del centro storico in via Cesare Battisti, vicinissima al polo ospedaliero, ospita principalmente i parenti dei degenti dell’ospedale e i degenti stessi in stanze singole o multiple fino a cinque posti e in minialloggi (monolocali con angolo cottura). La struttura è dotata di due cucine comuni, refettorio, lavanderia, giardino e un piccolo parcheggio interno.

Le quattro residenze Irpea offrono 150 posti letto con soluzioni diversificate e servizi accessori come sala tv e relax, cucine comuni e refettorio, dispensa e lavanderia, giardino e, in alcuni casi, parcheggio interno. L’ufficio ospitalità è a disposizione per far visitare le case Lombardo e Vinicio Dalla Vecchia allo 049-8727221 (lunedì-venerdì, ore 8.30-13).
Per informazioni e prenotazioni a casa Vanzo è possibile contattare suor Brunetta allo 049-8802012, per casa Santa Caterina si può chiamare lo 049-8758395. Web: residenzeirpea.it 

«Ho scelto il collegio perché desidero vivere la vita universitaria in modo diverso e fare esperienze che rendano migliori gli anni di studio che mi stanno preparando alla vita professionale. Negli anni dell’Università si ha la possibilità di allontanarsi dall’ambiente "conosciuto". La vita del collegio, un luogo dove scambiare idee, crescere come persone ha un grande valore». 

«Ero alla ricerca di un alloggio temporaneo a Padova che potesse diventare punto di riferimento quotidiano per la mia permanenza. Da qui l’incontro, prima telefonico poi di persona, con la gentilissima referente del servizio che mi ha accompagnata in visita a Casa Vinicio Dalla Vecchia. Qui ci sono numerosi spazi per la condivisione della vita giornaliera come la sala comune con cucina o la sala studio, la dispensa e la lavanderia. La mia camera, essenziale nell’arredo, ma calda e confortevole, affacciava sull’armonioso cortile interno. Per i due mesi del mio soggiorno ho usufruito della mezza pensione, apprezzando l’attenzione nello stilare un piano alimentare adeguato alle mie allergie alimentari. In questo clima mi è stato facile fare conoscenza e amicizia con gli altri ospiti». (Aaike Aarts, paese?)

Copyright Difesa del popolo (Tutti i diritti riservati)
Posted on 06/08/2019 by